domenica 17 novembre 2019 | Roma | Meteo
 

» Calciolaziale > Promozione > Interviste

Intervista all'allenatore del Segni Marco Conti


articolo del 21/4/2011



CONTI: "VOGLIAMO FARE IL GRANDE SALTO!"


A sei turni dalla fine del campionato, il tecnico del Segni è molto fiducioso sul finale di stagione della sua squadra che guida la classifica con un punto di vantaggio sul Valmontone. Dopo la sosta, sarà un vero e proprio "tour de force" per tutte le squadre con sei gare in venti giorni ma il Segni, il 1 maggio riposerà...


Prima della lunga sosta, avete totalizzato la terza vittoria consecutiva?
"Purtroppo la sosta per il Torneo delle "Regioni", molto lunga, ha interrotto la nostra serie positiva ma indubbiamente, dopo la pausa pasquale, recupereremo alcuni giocatori infortunati ed affaticati che potranno essere molto utili per lo "sprint" finale...
Il girone D di Promozione è atteso da un "tour de force" impressionante dato che si disputeranno sei gare, una ogni tre giorni, dal 27 aprile al 15 maggio...
Rispetto agli altri raggruppamenti, questo girone ha ben diciannove squadre, tre in più rispetto agli altri, ma poteva essere sistemato in un altro modo. Infatti, sarebbe stato meglio disputare due turni infrasettimanali nelle festività dell'8 dicembre e del 17 marzo dato che nel calcio dilettantistico, i problemi legati al lavoro ed alle rose corte non permettono di recuperare in fretta come nei Professionisti. Inoltre, in questo raggruppamento, le trasferte sono lunghe e faticose e dobbiamo partire con largo anticipo per arrivare in orario..

.
Dopo la bella vittoria ottenuta contro il Pontinia nel turno infrasettimanale prima della sosta, si ripartirà con la gara in trasferta contro la Pro Calcio Fondi...
Sono stato molto contento della prestazione della mia squadra che non si era mai espressa bene nei turni infrasettimanali fino ad ora. Finalmente, nella sfida contro il Pontinia, abbiamo affrontato la gara con grinta e determinazione liquidando la pratica in mezz'ora dato che eravamo già sul tre a zero... I nostri avversari, sotto di tre reti, sono apparsi un po' rassegnati ma abbiamo avuto grandi meriti dato che avevamo grandi problemi a centrocampo. Alla ripresa del campionato, troveremo di fronte una compagine in lotta per salvarsi, la Pro Calcio Fondi, e quindi dovremo affrontare la partita con la stessa cattiveria agonistica che abbiamo avuto contro il Pontinia senza sottovalutare gli avversari come era già avvenuto ad Arce. Vogliamo ottenere i tre punti contro una squadra che avrà grandi stimoli...


Qual è il suo pensiero sul livello tecnico del girone?
Eravamo sconfortati di essere stati inseriti in questo raggruppamento che è molto agonistico e meno tecnico rispetto agli altri. In questo girone, i campi sono molto “caldi” pur essendoci squadre che giocano un buon calcio come N.Itri, Bassiano e Colleferro mentre sono rimasto un po’ deluso dal Sezze rispetto alle aspettative d’inizio stagione.


Come giudica il vostro calendario?
Ogni partita è una "finale"... Siamo partiti per fare un buon campionato ma siamo in testa ed a questo punto, vogliamo vincere. Sulla carta, il calendario non è proibitivo ma dobbiamo vivere alla giornata senza fare tabelle...


Ormai, è una corsa a due con il Valmontone?
Il Valmontone è la nostra grande rivale per la vittoria finale mentre il Colleferro è oramai tagliato fuori dal discorso promozione. Il torneo si deciderà "in volata" e la differenza la faranno le forze fresche, l'intensità e la caparbietà dato che si giocherà ogni tre giorni...


A questo punto, ci credete alla promozione in Eccellenza?
Assolutamente sì. Il gruppo è molto compatto e ci alleneremo anche il giorno di "Pasquetta".


Eventualmente, c'è sempre la "finestra" dei "play-off"...
Certamente, Non li sottovalutiamo e può essere un'alternativa per approdare in Eccellenza. 


La società punta sulla valorizzazione dei giovani in età di Lega?
Nel modo più assoluto. Abbiamo tantissimi giovani che giocano in Prima Squadra tra cui il portiere Salvitti, classe 1994, che ha già esordito l’anno scorso in Promozione ed ha anche fatto qualche presenza in questo campionato. Nella rosa, abbiamo anche i difensori Girardi, classe 1992, Coccia e Barni, rispettivamente classe 1993 e 1991, i centrocampisti Amadio e Colaiori, rispettivamente classe 1993 e 1991 e De Porzi. Quest’ultimo, classe 1990, è al suo quarto campionato di Promozione. La società punta moltissimo sulla crescita dei giovani e diversi elementi della juniores Provinciale già si allenano con noi per fare esperienza.


Infine, cosa si augura per questo finale di stagione?
Al di là del verdetto, Segni e Valmontone hanno dato vita ad un grande campionato e nel caso in cui prevalessero i nostri avversari, riconosceremo i loro meriti. Che vinca “il migliore”…”


Giorgio Attolico

Per poter commentare la notizia devi effettuare la login a Calciolaziale.com
Login | Registrati