domenica 27 settembre 2020 | Roma | Meteo
 

» Calciolaziale > Juniores > Obiettivo su

FRANCESCO BELLINATI PROMESSO SPOSO DELLA SPAL, IN SERIE D


articolo del 9/5/2013



CLAMOROSO!


Francesco Bellinati, promesso sposo


alla guida della Spal. Il tecnico campione


d'Italia juniores uscente va alla prestigiosa


corte ferrarese, con il benestare


del direttore generale Marco Pontrelli



Francesco Bellinati sarà il prossimo allenatore della Spal. La voce è stata confermata dalle terre emiliane, dove è approdato Vincent Candela con un gruppo di imprenditori romani. E’ il primo esame a livello di serie D, per lo stimato allenatore romano, che vuole lasciare un ottimo ricordo a Colli Aniene, e guiderà, per questo, gli Allievi d’élite nel tentativo di impreziosire ulteriormente la bacheca della Vigor Perconti.

Un aneddoto lo argomenta con invidiabile serenità e spessa umanità, come quella dimostrata, una volta di più, da Maurizio Perconti: “Ha capito che si tratta di una possibilità importante, ma non avevo dubbi, in merito, e ci siamo messi a piangere tutti e due, quando abbiamo parlato di questo. Volevo fermamente che fosse il primo a saperlo e non che giungesse questa cosa a lui da altre persone o dai mezzi di informazione. Abbiamo parlato con la Spal, e si tratta di una società che è la storia del calcio, vissuto dalla serie A alla C, con gente transitata nella bella città di Ferrara della bravura, della tenacia, dello spessore di Capello, Reja, Allegri, che è stato anche richiamato, da allenatore, lì”.

E’ una notizia rilevante, una delle più importanti degli ultimi anni, visto che ha vinto coi Giovanissimi d’élite, ha vinto nel 2012 con la Juniores d’élite, ai rigori, contro il Tor di Quinto: ed è arrivato, a giugno scorso, allo scudetto con i suoi ragazzi, a Casal del Marmo, Roma, contro una chiara e valente realtà quale è la LiventinaGorghense, battuta in rimonta per 3-2. Non è una news qualsiasi. Parliamo di uno degli allenatori di prospettiva, della nostra regione, in un settore dove, fatto il percorso individuale nelle giovanili, poi è naturale andarsi a confrontare sia con categorie importanti sia con altre regioni e altro modo di fare calcio. Ferrara e la Spal hanno nel loro fattore genetico il calcio e la voglia, dopo il primo anno tra i dilettanti, di tornare nel calcio dei professionisti. Vivere la serie D, per i tifosi spallini, è stato come per quelli del River Plate, dopo 110 anni di storia calcistica argentina, sudamericana e planetaria, andarsene nella B alba-celeste. Se pensate che la Spal nacque nel 1907, e ha sempre frequentato la A, la serie cadetta, e le due divisioni di C, allora la dimensione è presto indirizzata.

Francesco Bellinati è uno dei più tenaci, conoscitori della “capoccia” dei giocatori, del loro modo di stare in campo sia atletico che tattico. E questa nuova sfida è un’altra conferma come qui non ci sia solo materiale agonistico, ma gestionale, tecnico. E la Spal sarà come un’ampia prova di maturità. Buono studio, mister.

Massimiliano Cannalire

Cesare Lamonaca


Si ringrazia Valerio Caprino per la foto

Per poter commentare la notizia devi effettuare la login a Calciolaziale.com
Login | Registrati