giovedì 29 ottobre 2020 | Roma | Meteo
 

» Calciolaziale > Eccellenza > Interviste

Intervista all'allenatore del Pisoniano


articolo del 2/3/2011



ECCELLENZA GIRONE A


INTERVISTA ALL'ALLENATORE DEL PISONIANO GIUSEPPE DI FRANCO


DI FRANCO: "BISOGNA CREDERCI FINO ALLA FINE!"


A nove giornate dalla stagione regolare, il tecnico del Pisoniano è molto fiducioso sul finale di stagione della sua squadra. Ci sarà però da lottare con quattro-cinque squadre per fare il salto di qualità...
Domenica scorsa, siete tornati alla vittoria dopo un mese...
"E' stato un periodo difficile per i risultati ma non per il gioco. Gli episodi, prima della gara contro la N.Tor Tre Teste, sono stati sfortunati nei nostri confronti. Sono rimasto dispiaciuto per le critiche, molto eccessive, nei confronti di Figlioli dopo il suo intervento su Prosia del Maccarese che è stato duro ma involontario. Abbiamo finalmente ottenuto una bella vittoria contro una squadra giovane giocando bene...
E domenica, c'è la sfida a Torvajanica contro il Real Pomezia?
Andremo in campo per vincere come ogni domenica cercando di dare spettacolo. Sarà una gara difficile e già nella partita di andata, ci mise molto in difficoltà. E' una squadra giovane che vuole fare bella figura. Domenica prossima, gli scontri diretti Albalonga-Palestrina e Civitavecchia-Rieti potrebbero delineare un quadro diverso alla classifica...
Il campionato s'è riaperto dopo i vostri "passi falsi" e c'è grande "bagarre" al vertice...
Tutte le squadre di vertice possono approdare in serie D ma penso che nel quintetto di testa, le compagini più accreditate per fare il salto di qualità siano Pisoniano, Civitavecchia e Palestrina che hanno qualcosa in più rispetto alle altre. Possiamo sicuramente dire la nostra fino alla fine dato siamo la "Prima della Classe"... Sarà un campionato molto equilibrato che si deciderà "in volata"...
Nel caso in cui non doveste farcela con la vittoria del campionato, c'è sempre la "finestra" dei "play-off"...
Certamente ma il nostro obiettivo è la vittoria del campionato. Nel caso in cui non dovessimo farcela, prenderemo in considerazione anche l'altra possibilità...
Come giudica il livello tecnico del vostro raggruppamento?
Il livello tecnico del campionato è molto cresciuto rispetto a qualche anno fa dato che approdano in Eccellenza giocatori di categoria superiore.
Credete alla promozione in serie D?
Assolutamente sì, nel modo più assoluto.
La società punta sulla valorizzazione dei giovani in età di Lega?
E' un problema perché a Pisoniano i giovani non sono molto presenti. E' un piccolo Paese di ottocento abitanti con molti anziani e pochi giovani. Inoltre, non abbiamo né il campo di allenamento, né il nostro terreno di gioco che è inagibile. Stiamo disputando un campionato senza punti di riferimento dato che giochiamo sempre in trasferta...
Infine, cosa si augura per questo finale di stagione?
Spero di dare delle soddisfazioni alla società che fa calcio in una piccola realtà... Faccio un appello ai giovani allenatori affinché non si rivolgano in modo spropositato ad avversari ed arbitri. E' giusto leggere le partite e dare accorgimenti tattici ma questo tipo di atteggiamenti fa male allo sport. Dobbiamo trasmettere i giusti valori ai ragazzi cercando di dare il buon esempio ed è una grossa responsabilità per tutti gli allenatori. Per il Pisoniano, ogni partita è una finale..."
Giorgio Attolico

Per poter commentare la notizia devi effettuare la login a Calciolaziale.com
Login | Registrati