martedì 27 ottobre 2020 | Roma | Meteo
 

» Calciolaziale > Eccellenza > Interviste

Intervista all'allenatore del San Cesareo Fabio Lucidi


articolo del 28/4/2011



ECCELLENZA GIRONE B

INTERVISTA ALL'ALLENATORE DEL S.CESAREO FABIO LUCIDI

LUCIDI: "POSSIAMO ACCEDERE AI "PLAY-OFF"!

A pochi giorni dalla ripresa del campionato, dopo ben tre settimane di sosta, il tecnico del San Cesareo, in virtù della penalizzazione della Lupa Frascati, crede molto nelle possibilità di acciuffare i "play-off" al termine della stagione regolare. Il campionato si giocherà però su due fronti: in campo e sul "tavolo" dei giudici, che dovranno esaminare il ricorso del club frascatano...

Il San Cesareo è imbattuto da sette gare ed ora, dopo la penalizzazione della Lupa Frascati, vi ritrovate secondi in classifica, in piena corsa per i "play-off". E' un momento magico...

"Il nostro campionato è positivo dall'inizio di stagione... Dopo aver subìto due sconfitte nelle prime partite, abbiamo totalizzato diciannove risultati utili consecutivi prima della nostra ultima battuta d'arresto, al "Tomei", contro la capolista Sora. Siamo senz'altro cresciuti alla distanza con un gruppo nuovo ed alla fine, abbiamo perso solamente tre volte dall'inizio di stagione disputando un ottimo girone di ritorno. Inoltre, in Coppa Italia, siamo stati eliminati in semifinale dal Palestrina dopo aver superato Civitavecchia e Pisoniano. Il bilancio, nel complesso, è molto buono al di là del verdetto finale...

Come giudica il vostro calendario per queste ultime tre partite...

Vogliamo vincere le ultime tre gare e poi aspetteremo il verdetto della giustizia sportiva sul caso Ambrosi. Il giudizio sulla mia squadra è molto positivo ma vogliamo fare "bottino pieno" negli ultimi tre incontri della stagione regolare, per confermare il secondo posto. Nelle prossime due partite affronteremo in trasferta prima il derby contro l'Artena prima di ricevere al "Comunale" il Ceccano. La squadra di D'Este è un avversario da non sottovalutare mentre il Ceccano lotta per salvarsi e quindi saranno due sfide molto "delicate"... Infine, chiuderemo il campionato a Roma, a "porte chiuse" contro il Tor Sapienza che è una buona squadra. Il nostro obiettivo è quello di ottenere nove punti...

Dopo la bellissima prestazione contro la Lupa Frascati, domenica prossima si torna in campo, contro un’altra grande del campionato, la Vis  Artena...

Sono stato contentissimo della prestazione offerta contro la squadra di Pochesci e mi piaciuto molto il carattere dei ragazzi che è determinante, in questo tipo di partite. Anche contro l'Artena dovremo avere lo stesso temperamento messo all'opera contro la Lupa Frascati tenendo presente che affronteremo una "Signora Squadra", che ha un ottimo allenatore come Paolo D'Este, il quale, l'anno scorso, approdò in serie D con l'Anziolavinio. Dovremo affrontare la gara con la massima concentrazione.

Al di là delle decisioni della giustizia sportiva, il Sora merita di vincere il campionato?

Ho molto rammarico per la nostra sconfitta subìta a Sora dato che non meritavamo di perdere. Abbiamo lasciato lo stadio con tanta amarezza dato che ci venne annullato un gol regolare sull'1-0 per i ciociari. A parte quest'episodio, la squadra di Luiso è un gruppo molto solido ed ha anche dalla sua parte il "fattore-campo"... E' una piazza importante ed i risultati sul campo dimostrano che merita di salire in serie D.

Cosa pensa del livello tecnico del raggruppamento?

Ho notato che ci sono molte differenze tra i vari campi. Sicuramente, il sintetico favorisce il bel gioco mentre nella fase invernale della stagione, molti terreni di gioco erano in brutte condizioni e non hanno favorito l'aspetto tecnico. La mia squadra si esprime senz'altro meglio sul sintetico. Il livello tecnico del girone è molto agonistico e non altissimo dal punto di vista tecnico.

Ci credete ai "play-off"?

Nel modo più assoluto. La mia squadra crede molto nei suoi mezzi e nell'accesso alla seconda fase.   

La società punta sulla valorizzazione dei giovani in età di Lega?

E' un discorso obbligatorio dato che devono giocare per forza. La società ha fatto degli sforzi importanti sul settore giovanile ed il nostro obiettivo è quello di far crescere i giovani del nostro "vivaio".

Infine cosa si augura per questo finale di stagione?

Spero che la mia squadra mantenga la promessa fatta ai presidenti Guglielmo Carpentieri e Cesare Cantatore. Vogliamo renderli orgogliosi di questo gruppo a fine stagione. Speriamo di accontentarli...

Giorgio Attolico

Per poter commentare la notizia devi effettuare la login a Calciolaziale.com
Login | Registrati