martedì 17 settembre 2019 | Roma | Meteo
 

» Calciolaziale > Promozione > Interviste

Intervista a Stefano Teloni


articolo del 16/12/2010




 

PROMOZIONE GIRONE A

INTERVISTA ALL'ALLENATORE DEL CERVETERI STEFANO TELONI

TELONI: "VOGLIAMO RISALIRE"

A due gare dal termine del girone d'andata, il tecnico del Cerveteri, che spera presto di tornare a giocare le gare interne al "Galli", vuole risalire in classifica dopo un avvio difficile. La presenza di Paolo Negro, all'interno del gruppo, è fondamentale sotto tutti i punti di vista...

Siete leggermente in ripresa: quattro punti nelle ultime due gare...

"La nostra partenza difficile è stata dovuta al fatto che non giochiamo al "Galli" dall'inizio della stagione e non giocare le gare casalinghe sul proprio campo è un "handicap" notevole. Abbiamo dei problemi anche per allenarci dato che fino a due settimane fa, ci siamo allenati su quattro campi diversi nella stessa settimana e questo fattore ha provocato diversi infortuni. Finalmente, ora ci alleniamo sempre al campo B di terra che è diventata la nostra base nella speranza che continui la serie positiva...

E' importante la presenza di Paolo Negro, nel vostro organico?

Assolutamente sì. E' un punto di riferimento non solo dal punto di vista tecnico ma anche in quello del gruppo. E' sempre a disposizione e ci dà degli ottimi consigli. La sua carriera non si discute e con la sua presenza, c'è più professionalità nella squadra. Il suo impatto è stato molto positivo ed ha giocato anche in altre posizioni. Quando ha giocato in difesa, abbiamo subìto solo un goal. E' una persona molto umile ed ha ancora grandi motivazioni. In allenamento, c'è grande impegno da parte sua e c'è in "ballo" un progetto con lui per il futuro del Cerveteri...

Qual'è il vostro obiettivo?

La squadra è stata costruita per fare un buon campionato ma molte defezioni dovute anche al problema del campo, in quest'inizio di stagione, ci hanno condizionato. Speriamo di tornare presto al "Galli", sul sintetico, tra fine gennaio ed inizio febbraio. Vogliamo stare nella parte media-alta classifica...

Siete reduci dal pari interno contro il Tanas Casalotti mentre domenica giocherete a Viterbo contro il Pianonascarano...

Al "Paglialunga" di Fregene, abbiamo disputato una grande partita contro il Tanas Casalotti e meritavamo i tre punti. Domenica, a Viterebo contro il Pianoscarano, giocheremo "a viso aperto" contro la miglior difesa ed uno dei peggiori attacchi del girone.

Cosa chiede alla sua squadra in questo "rush finale" del girone d'andata?

Vogliamo ottenere il massimo dei punti in questo finale del girone d'andata sia contro il Pianoscarano che contro l'Atletico Vescovio il 23 dicembre al "Paglialunga " di Fregene. Il nostro obiettivo è di ottenere due successi per chiudere in bellezza il 2010 che ci darebbe grande morale in vista della ripresa del campionato dopo la sosta natalizia.

Il Cerveteri è intervenuto molto in questa finestra di mercato?

Abbiamo fatto dei movimenti in entrata ed uscita. Sono arrivati l'attaccante Zimmaro dal Ladispoli, il centrocampista Mariano Lancioni, proveniente dal Civitavecchia ed il difensore centrale Renzi che militava nel Bracciano e che è stato il nostro Capitano nello scorso campionato. Ci hanno lasciato invece Pavan, Granati, Totaro e Petrangeli.

La società punta sulla valorizzazione dei giovani?

Nel modo più assoluto. Tanti nostri elementi come Lupidi, Pulcini, D’Aiuto e Mazzarini provengono dal nostro “vivaio”. Inoltre, abbiamo cinque Juniores che si allenano con noi da due mesi ed alcuni di loro hanno già esordito in Prima Squadra. La società è molto onorata di aver ceduto alla Roma, Teo Patrascu, attaccante rumeno classe 2000 che possiede delle grandi qualità e può avere “una marcia in più” in vista del futuro…

Come giudica il vostro girone dal punto di vista tecnico?

Il livello tecnico è  buono dato che in molte squadre sono presenti molti giocatori di categoria superiore.

Chi vincerà il campionato?

Quest'estate, mi aveva molto impressionato il S.Marinella ma indubbiamente, i nostri "cugini" del Ladispoli sono i grandi favoriti per la vittoria finale insieme a S.Marinella e Montefiascone. Anche il Tanas Casalotti, che ha un ottimo rendimento casalingo, se facesse più punti in trasferta, potrebbe dire la sua fino alla fine e potrebbe essere la "mina vagante" del raggruppamento...

Infine, cosa si augura per questo campionato?

Spero che vinca la squadra più forte e quindi, “che vinca il migliore…” Mi auguro che il Cerveteri continui la sua serie positiva e che ritorni presto a giocare al “Galli” nella speranza che accorra anche il pubblico a sostenerci e che possa vedere il bel gioco… Ne approfitto anche per augurare a tutti gli sportivi del calcio laziale buon Natale e buon Anno!”

Giorgio Attolico

Per poter commentare la notizia devi effettuare la login a Calciolaziale.com
Login | Registrati